Loading

A cosa servono i baffi dei gatti

Forse molti di voi non lo sapranno… ma i baffi, per un gatto, sono importantissimi: permettono di esplorare e conoscere l’ambiente che hanno intorno.

Ad ogni singolo movimento dell’aria, i baffi vibrano. A questo punto, vengono trasmessi dei segnali nervosi che permettono di intuire la presenza o meno di un pericolo. A riposo invece, i baffi sono utili al gatto per percepire la presenza di umidità o la direzione del vento. Inoltre, la loro utilità deriva dal fatto che permettono al micio di trovare fessure o tane in cui rifugiarsi.

E nella caccia?

Beh, i gatti si sa, sono predatori e nella caccia i baffi sono strumenti fondamentali: essi permettono di identificare la forma e movimenti della preda. È scientificamente provato che un danno ai baffi del gatto può provocare la perdita di sensibilità nella caccia della preda.

Quanti sono i baffi del gatto?

Sono circa 24, dodici per ogni lato del muso. Essi sono molto più spessi e con radici molto più in profondità dei normali peli, in modo da aumentare la trasmissione degli impulsi.

Quindi…

I baffi possono essere considerati dei veri e propri organi per i gatti. È quindi raccomandato di non tagliarli mai, rappresentano tutto per il nostro pet: muoversi nell’oscurità, identificare le parti del corpo di una preda, capire come entrare o uscire da un passaggio e servono persino per mantenersi in equilibrio!

Leave a comment